Lunedì 21 Ottobre alle ore 12:00 presso la Sala Consiliare della Provincia di Grosseto – Palazzo Aldobrandeschi, P.zza Dante Alighieri,35 sarà presentato il nuovo ciclo di conferenze dal titolo “Rinascimento: i Misteriosi Segni di una Nuova Arte“.

Nell’invitarvi calorosamente all’evento, abbiamo il piacere di condividere con voi le parole di Olga Ciaramella, Consigliere Provinciale delegato per la Cultura, Università, Scuole e Pari Opportunità:

Scrivere la prefazione al ciclo di incontri organizzati dall’Associazione Archeosofica grossetana su un periodo storico e culturale a me particolarmente caro rappresenta motivo di orgoglio e soddisfazione.
Anche perché la promozione e la condivisione di questo progetto nasce dall’incontro con una persona con la quale ho trascorso buona parte della mia giovinezza e che gode della mia più profonda stima e amicizia.
Aver ritrovato Miriam Parricchi, ideatrice del Progetto, ha scatenato in me una voglia di fare e collaborare alla riuscita dell’evento culturale dall’accattivante titolo “RINASCIMENTO: i Misteriosi Segni di una Nuova Arte”.
Quale epoca è stata più affascinante , misteriosa, creativa, innovativa del Rinascimento?
Quale epoca ha visto concentrati, in un breve periodo , tanti artisti, scrittori, filosofi, scultori, architetti ,come nel Rinascimento?
Durante il nostro incontro siamo tornate indietro con la memoria quando, giovanissime studentesse, ci approcciavamo, non sempre con la dovuta attenzione, allo studio dell’Arte, che poi in seguito è invece diventato l’interesse principale della nostra vita.
Nel nostro viaggio incontreremo Botticelli, Leonardo, Raffaello, Michelangelo, Brunelleschi, conosceremo il mistero che li ha resi grandi e immortali.
Le loro vite e la loro Arte saranno raccontate da relatrici donne e ciò mi ha portato a concedere il Patrocinio e l’uso del Logo della Commissione Provinciale Pari Opportunità. L’Arte e la Cultura hanno bisogno delle Donne, e le Donne hanno bisogno di immergersi in ambienti ed eventi culturali sempre più nuovi ed interessanti.
È così che nascono dibattiti e incontri dove la partecipazione attiva alla vita culturale delle donne diventa determinante a livello organizzativo.
Non sono mancate nel corso degli anni occasioni per poter parlare del periodo storico e culturale del Rinascimento, ma ritengo che questo ciclo di incontri riesca a descrivere e indagare in profondità tutti quegli aspetti non ancora affrontati, arricchendoli con un amore e una passione sincera che non ha trascurato neanche i lati più insoliti e misteriosi del periodo.

Olga Ciaramella
Consigliere Provinciale delegato
“Cultura, Università, Scuole, Pari Opportunità”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi